Ho sempre amato viaggiare, da viaggiatrice, non da turista. E considero il viaggio una profonda esperienza dell’anima. Amo luoghi, lingue, parole, persone; amo farmi attraversare dalle sensazioni, parlare con la gente, osservare, fotografare.
E al tempo stesso penso che si possa viaggiare anche dal profondo di sè, come Emily Dickinson dalla propria stanza. E che, al di là dell’apparecchio fotografico – oltre – il miglior ricordo sia quello della memoria.
In queste pagine, in ogni caso, alcuni miei viaggi e le suggestioni, anche letterarie, che i luoghi esteriori hanno evocato nel luogo interiore.

L’isola di Malta

Mentone – Costa Azzurra

Il Portogallo

Istanbul

Everyday’s Istanbul that I love