da Orvietonews.it

laura-ricci-frammenti-esistenze-amoroseA “Venti Ascensionali #9” tornano gli spettacoli di “Migrazioni”. In questo fine settimana, l’appuntamento è per Sabato 14 novembre alle 21,00 presso la Sala del Carmine con Frammenti di esistenze amorose, tratto da “Insopprimibili vizi” di Laura Ricci, con Daniele Barcaroli e Enrica Rosso come voci recitanti, e Sandro Paradisi con interventi musicali alla fisarmonica. Lo spettacolo, in abbonamento, ma anche fruibile con biglietto unico, è inserito all’interno del progetto “Lettori portatili in rete”.

A oltre trent’anni di distanza, come nei celebri “Frammenti” barthesiani a cui la rivisitazione allude, nel progetto scenico la necessità del dire parte dalla considerazione che il discorso amoroso è, oggi come allora, relegato a un’estrema solitudine. Intimamente sussurrato da milioni di soggetti, desiderato fino al parossismo o all’ossessione ma abbandonato e soffocato dalla crudezza o dalla mediocre neutralità dei linguaggi circostanti, il discorso amoroso è condannato alla più inattuale delle derive. Ma è proprio su quest’onda che trova la ragione della sua affermazione, la sua caparbia esistenza/resistenza. Amore per la musica, la lettura, la scrittura, la natura, la bellezza; amore per l’amore, di tutti il vizio più insoppribimile, e il più difficile a trovare espressione nel quotidiano.